Sfogliato da
Categoria: Politica

Deriva demografica

Deriva demografica

La deriva demografica dell’occidente non è fronteggiabile con gli attuali strumenti a disposizione dello stato.Su questo blog ho già raccontato le cause seconde del difetto di natalità nell’articolo dal titolo “Perché non facciamo più figli?“.Raccontare le cause prime richiede una dose di coraggio elevata. Ho deciso di puntare dritto al punto, con una prosa ferma e scevra da addolcimenti e captatio benevolentiae. Guardare al passato per comprendere il presente Anzitutto, i figli li partoriscono le donne. Chiunque non condivida questo…

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi questo articolo :)
Sul nulla

Sul nulla

Sul nulla si è detto ogni cosa. Emanuele Severino riconosce nella civiltà dell’Occidente (nel senso greco – filosofico) la tendenza ossessiva ad occuparsi della nullità delle cose, la loro sconcertante caducità che le porta a percorrere l’infinita distanza che insiste tra l’Essere e il nulla. In ciò esibisce l’aporia del pensiero greco, l’antinomia che guida l’avventura filosofica dell’Occidente sino (secondo lui) ad Heidegger.La Grecità inaugura il regno del divenire con Platone e il suo parricidio (ma Severino “retroascrive” questa responsabilità…

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi questo articolo :)
Sconti per docenti e personale del ministero? Tutta fuffa

Sconti per docenti e personale del ministero? Tutta fuffa

E venne il giorno. Oggi, 9 Ottobre 2023 si è resa finalmente disponibile la piattaforma del ministero dell’istruzione e del merito che da settimane millantava presunti sconti per docenti e personale ATA.Ho subito subodorato la truffa. Gli sconti applicati sono legati a convenzioni tra ministero ed enti erogatori. Anche la carta giovani promette sconti mozzafiato per chi acquista un biglietto del treno e dell’aereo. La verità è decisamente più torbida. Lo sconto Italo del 20% non funziona, e se funziona…

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi questo articolo :)
Mattinate d’Arzano

Mattinate d’Arzano

Sono al terzo giorno di scuola, il primo di lezione vera e propria. Le prime mattinate d’Arzano non lasciano trasparire molto di buono. Avendo ottenuto il trasferimento da una cattedra part-time, dovrò conservare anche a Napoli la medesima formula per almeno un altro anno. Il che, paradossalmente, non mi dispiace. La platea non è particolarmente distesa e so già che dovrò molto faticare anche solo per tenere le classi. Oggi l’insegnante è schiacciato tra l’incudine e il martello. Da una…

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi questo articolo :)